CARTA DEI VALORI

Image

Al Servizio delle Persone e del Territorio



PERSONA

  • Accoglienza, ascolto e promozione della persona: 
    rispetto dell'unicità, riconoscimento dell'originalità e centralità della persona nel processo educativo finalizzato alla valorizzazione delle attitudini e capacità di ciascuno.

  • Formazione integrata della persona: 
    Orientamento e formazione come strumenti privilegiati per accompagnare la piena realizzazione umana e professionale della persona e favorire il suo positivo inserimento nella società. La prima attenzione che la nostra formazione si pone è per la persona, con tutte le esigenze espresse e non che si porta con sé, e alla quale si intende dare risposte che favoriscono la sua crescita. La proposta educativa si pone come criterio di riferimento non già l'obiettivo funzionale ("collocare la persona giusta al posto giusto") bensi la realizzazione di sé mediante la professione. Ciò si esprime in modo fortemente personalizzato, coerentemente al ruolo in cui ciascuno intende condurre la propria esistenza, sviluppandola nella direzione fissata nel proprio progetto di vita.

  • Pedagogia fondata sull'Antropologia Cristiana: 
    Una proposta educativa che nasce dalla Fedeltà al Vangelo ed è capace di rivolgersi a tutte le persone aperte alla ricerca della verità. La persona, ogni persona che viene in contatto con le nostre attività, è concepita come il valore fondamentale dell'azione del CFP; ad ella viene rivolto un progetto capace di intrecciare le acquisizioni di abilità professionali con lo sviluppo di tutte le potenzialità della persona (il carattere, gli atteggiamenti sociali, l'apertura culturale) portando il soggetto in formazione a fare sintesi tra dimensione etica, culturale e sociale.


FAMIGLIA E COMUNITA' EDUCATIVA

  • Stile educativo Dialogico e Preventivo:
    Promuovere l'ascolto attivo attraverso atteggiamenti empatici e favorire un dialogo rispettoso dei diversi ruoli educativi e capaci di agire in una logica preventiva anche con atteggiamenti di fermezza.

  • Relazione Scuola / Famiglia:
    Riconoscimento del ruolo educativo primario della famiglia e suo pieno convolgimento nel cammino formativo. Il percorso formativo è inteso come servizio in relazione al progetto educativo della famiglia. Essa viene conivolta in modo pieno e diretto secondo un profilo di corresponsabilità nell'azione tanto da costruirne un vero e proprio patto fondativo.

  • Comunità Educante:
    L'organizzazione formativa non è innanzitutto un momento funzionale, quanto una esperienza di comunità gestita da persone che condividono un progetto, elaborano piani formativi coerenti con le caratteristiche dei destinatari, individuano le proprie responsabità non in ordine alle discipline bensì sulla base del contributo teso a trasformare insieme le potenzialità degli allievi in vere e proprie competenze. I formatori, assumono così una duplice veste: quella di docenti e di educatori, professionalità questa che comporta, oltre alla competenza scientifica in qualche disciplina scolastica, un lavoro formativo di base e un controllo continuo sulla propria personalità. E' Educatore / Formatore del CFP, solo colui che vuol mettersi con i giovani nella posizione di guida, aiuto e sostegno, e che sa utilizzare la propria personalità e le proprie conoscenze per assumere in se stesso un atteggiamento di valorizzazione dell'altro, di fiducia ed incoraggiamento, di aiuto e sostegno.


MODELLO FORMATIVO ESPERENZIALE INDUTTIVO
 

  • Metodologie attive, personalizzate e sviluppate sugli stili cognitivi di apprendimento:
    Investire sulla persona fa emergere, sempre di più, all'interno dei nostri percorsi formativi, l'elemento soggettività: sviluppare, migliorare, valorizzare le caratteristiche e le competenze di ogni individuo a seconda delle proprie attitudini e dei processi di apprendimento. Si tratta di rimuovere i vincoli e le problematicità (ambientali, organizzative, metodologiche contenutistiche) che ostacolano il processo insegnamento/apprendimento di dotare i percorsi formativi di setting flessibili, personalizzati e negoziati al fine di consentire agli utenti di essere i veri protagonisti e di contribuire in prima persona a costruire il proprio percorso formativo.


SOCIETA' 

  • Solidarietà e Pari Dignità Sociale: 
    Sviluppo di una cultura che favorisca la crescita e l'integrazione di tutte le persone, con una particolare attenzione a coloro che rappresentano le fasce più deboli ed a rischio di emarginazione, senza distinzione di sesso, di razza di lingua, di religione di condizioni sociali.

  • Attenzione alla realtà sociale:
    Sviluppo di una offerta formativa capace di interpretare l'evoluzione della società ed i suoi veri bisogni formativi e di preparare all'impegno sociale e civile.

  • Progettualità. innovazione e qualità:
    Attenzione ai segni dei tempi e capacità di risposte progettuali adeguate. Atteggiamento di continuo miglioramento del proprio servizio educativo e formativo.

Image